logo1 logo2
"Paese mè, 'n te pozze mai scurdà ...".Le semplici, toccanti parole della celeberrima canzone popolare abruzzese "Paese mè", del M.o Antonio Di Jorio, sono l'espressione più genuina per descrivere il profondo ed indissolubile vincolo affettivo che lega ogni uomo, per tutta la sua esistenza, al paese natio.

Questo sito è dedicato a tutti gli abruzzesi che vivono lontano dalla loro terra e si propone, per quanto possibile, di offrire loro le immagini più significative dei luoghi in cui hanno visto la luce e mosso i primi passi.
     
  beb  
     
     
     
     
 
Alanno (305 m. s.l.m.)
 
Alanno
 

L'antico borgo fortificato di Alanno (circa 3.750 abitanti nel territorio comunale) sorge a nord del fiume Pescara, su una collina a 305 m. di altitudine.

I resti delle antiche fortificazioni (bastioni e torri) sono ancora ben conservate ed impreziosiscono il centro storico della cittadina, che fu feudo dei Leognani-Fieramosca e che, nel 1915, fu colpita da un devastante terremoto.

Molto interessante, dal punto di vista naturalistico, risulta "L'Oasi faunistica di Alanno", realizzata e gestita dal WWF, che consente di vedere molte specie di uccelli migratori e di ammirare una incantevoli flora fluviale.

A circa 3 km dal paese si trova l'Oratorio della Madonna delle Grazie, costruito tra la fine del '400 e l'inizio del '600.

L'Oratorio della Madonna delle Grazie
(Da cartellonistica Regione Abruzzo - Settore Turismo)
Il tempio fu edificato, come altre chiese dell'epoca (Santa Maria in Valle Verde di Celano e Santa Maria delle Grazie presso Civitaretenga), con il caratteristico schema che contraddistingue le chiese rurali abruzzesi e che perdurerà per oltre la metà del XVI secolo.
L'Oratorio, che ha stretta relazione con il passaggio del vicino tratturo, presenta un'aula suddivisa in tre campate con volte a crociera. Sul lato sinistro mostra tre cappelle con volte "a botte", scavate in una consistente massa muraria. L'interno è arricchito da pregevoli affreschi e stucchi policromi, tra i quali spicca quelli realizzati, nel 1675, dall'artista lombardo D. Ferada.
Sulla semplice facciata si apre il portale, datato 1505, sormontato da una lunetta che racchiude un affresco della "Deposizione".

Photogallery (Clicca su una foto per aprirla - Click one image to open it)
(Se non riesci ad aprire la galleria perchè nel tuo pc non è ancora installato JavaSun, scarica la versione gratuita del programma direttamente dal sito Java)
Alanno_photogallery/thumbs/01-P6221997+.jpg Alanno_photogallery/thumbs/02-P6221989+.jpg Alanno_photogallery/thumbs/03-P8076712+.jpg Alanno_photogallery/thumbs/04-P8076659+.jpg Alanno_photogallery/thumbs/05-P8076680+.jpg
Alanno_photogallery/thumbs/06-P6222009+.jpg Alanno_photogallery/thumbs/07-P6222007+.jpg Alanno_photogallery/thumbs/08-P8076700+.jpg Alanno_photogallery/thumbs/09-P6222020+.jpg Alanno_photogallery/thumbs/10-P8076730+.jpg
Alanno_photogallery/thumbs/11-P8076677+.jpg Alanno_photogallery/thumbs/12-P8076661+.jpg Alanno_photogallery/thumbs/13-P6221972+.jpg Alanno_photogallery/thumbs/14-P6221980+.jpg Alanno_photogallery/thumbs/15-P6221976+.jpg
Alanno
Utility
 
animeteo Previsioni meteo

Hotels & ristoranti  Hotels & Ristoranti

Manifestazioni ed Eventi

puntogold6 Agosto: Festa di S. Donato

puntogoldFine della 2^ settimana di Settembre: Sagra delle lenticchie

 
 
 
 
 
© Copyright Viaggio in Abruzzo.it - All rights reserved

Valid XHTML 1.0 Transitional

CSS Valido!

  verbottom