logo1 logo2
"Paese mè, 'n te pozze mai scurdà ...".Le semplici, toccanti parole della celeberrima canzone popolare abruzzese "Paese mè", del M.o Antonio Di Jorio, sono l'espressione più genuina per descrivere il profondo ed indissolubile vincolo affettivo che lega ogni uomo, per tutta la sua esistenza, al paese natio.

Questo sito è dedicato a tutti gli abruzzesi che vivono lontano dalla loro terra e si propone, per quanto possibile, di offrire loro le immagini più significative dei luoghi in cui hanno visto la luce e mosso i primi passi.
Pensieri & riflessioni:
"Se è vero che Dio creò l'uomo il sesto giorno,
sarebbe stato meglio se avesse fatto la settimana corta."
                                                            v. f.
 
 
 
 
     
 
 
beb
 
Photogallery (Clicca su una foto per aprirla - Click one image to open it) (Se non riesci ad aprire la galleria perchè nel tuo pc non è ancora installato JavaSun, scarica la versione gratuita del programma direttamente dal sito Java)
Foto1 immagine dell'Abruzzo P2168 immagine dell'Abruzzo P5076081 immagine dell'Abruzzo P5305552 immagine dell'Abruzzo P7258890 immagine dell'Abruzzo P7093320
immagine dell'Abruzzo P1278111

E vanno pel tratturo antico al piano,
quasi per un erbal fiume silente,
su le vestigia degli antichi padri

(G. D'Annunzio, Pastori)

 

L'Abruzzo...

Nitide immagini affluirono nella mente...

Il Gran Sasso… Maestoso e imponente Padre che accoglie, amorevole, le genti d'Abruzzo sulla sua figura distesa in placido sonno. La Majella… La Grande Madre, che s’innalza solitaria salda e possente, è monito dell’Immane Natura. Dai monti innevati, in un battito d’ali, l’Adriatico selvaggio… il Viaggiatore Eterno che, tra dorate spiagge e rocce frastagliate, da nord a sud passeggia solitario

Altro ancora vide dietro i suoi occhi...

I lussureggianti parchi, figli prediletti della Natura, dove, tra boschi dall'odore di muschio abitati dal suonatore Vento, lupi linci volpi e aquile cacciano camosci lepri cervi e daini, mentre l'orso marsicano cerca, tranquillo, il miele variopinto.

Le dolci e verdi colline, dove tra pampini, olive, pascoli e greggi, Matrone affettuose, con profumate e suadenti vivande, festeggiarono, allora, le Stirpi Divine e, attraverso memorie di madri e di nonne trasportate dal Tempo, rendono ora grazie al Signore e colorano l'aria con i sapori fragranti della deliziosa cucina abruzzese.

I silenziosi e insidiosi valichi montani e i freschi e tranquilli tratturi, le remote torri e i tremendi castelli, i borghi solitari e le antiche città, le splendide abbazie e le quieti cattedrali... Luoghi dove crebbe e si disfece più volte la Storia.

Fu così che, mosso da sacro amore verso questa Terra, intraprese l'ardua avventura di percorrerne le diverse contrade, scoprirne i vari e segreti tesori, visitarne gli anfratti più impervi e lontani. E, mentre il legame con essa diveniva ancor più profondo e ancestrale, egli comprese.

Comprese quanto gli emigrati soffrano per il legame reciso con l'Abruzzo natio, perchè colui che nacque ieri oggi e domani dal nutrimento di questa regione, non potè che alimentare le profondi radici che la Madre Terra mise in lui, e che la lontananza non potrà mai estirpare...

La nostalgia... Ecco, quella sarà la fedele compagna di coloro che dall'Abruzzo dovettero allontanarsi: il non poter più arrestare lo sguardo sull'orizzonte disegnato dalle nostre montagne, il non potersi più perdere nel rumore silenzioso ed infinito delle spumeggianti onde adriatiche, il non poter più assaporare gli odori e i sapori fatati delle natie contrade, saranno i titoli di coda, il sipario che calerà su ogni giornata in paese straniero...

Perchè l'Abruzzo...

E un'avventura personale divenne, allora, missione, con lo scopo principale di rendere meno distante, ai "fratelli" che vivono in terre lontane, la loro Patria, e con la speranza di alleviare il peso della lontananza e, magari, poter mostrare a figli e nipoti i luoghi dove sono ambientate le favole nate dai ricordi...

                                                                                   Davide Ferretti

immagine dell'Abruzzo P1060754
immagine dell'Abruzzo P1100732 immagine dell'Abruzzo P5044209
immagine dell'Abruzzo P6167159 immagine dell'Abruzzo P1110573
immagine dell'Abruzzo P8279898 immagine dell'Abruzzo P5013992
immagine dell'Abruzzo P6206232 immagine dell'Abruzzo P5038494
immagine dell'Abruzzo PB113722 immagine dell'Abruzzo P8269879
immagine dell'Abruzzo P8269837 immagine dell'Abruzzo PSG6
immagine dell'Abruzzo P1040158 immagine dell'Abruzzo P1010895
immagine dell'Abruzzo PB144070 immagine dell'Abruzzo P5305457
immagine dell'Abruzzo P8198183 immagine dell'Abruzzo P1040232
immagine dell'Abruzzo P7256909 immagine dell'Abruzzo P8197508
immagine dell'Abruzzo P7048314 immagine dell'Abruzzo P1110639
immagine dell'Abruzzo HPIM0071 immagine dell'Abruzzo P5114369 immagine dell'Abruzzo P7017587 immagine dell'Abruzzo P4253636 immagine dell'Abruzzo P2028152 immagine dell'Abruzzo P8169145
 
verbottom

Data prima pubblicazione: Marzo 2007

Ultimo aggiornamento: 14 Giugno 2016

© Copyright Viaggio in Abruzzo.it - All rights reserved

Valid XHTML 1.0 Transitional

CSS Valido!